25.9.10

Due numeri dispari






Cercò di leggerla ad alta voce... 

Quella sequenza numerica ormai era impressa nella sua anima. E si contava in maniera compulsiva...
Nessun altro al mondo si era fermato a considerare quella semplice lista numerica.    
Ogni numero è magico ed esprime sempre un'unica individualità. Non esistono numeri uguali. Ed ecco la sequenza... una struttura semplice per esprimere la totalità dell'essere. 

Erano dei semplici numeri eppure aveva imparato a sopportare quel dolore... ormai decise di restare impassibile ed in silenzio, ad aspettare che fosse troppo tardi per riconciliarsi, aspettare che quella vecchia paura apparisse dal nulla e se ne andasse via lasciando quel vuoto ormai lapalissiano... 
Aspettare che tutto finisse, aspettare che i numeri si incontrassero nella stessa strada. 
Magari in un'altra vita quando le cose saranno diverse, quando non ci sarà più quella struttura così rigida... 
Ma per adesso non restano che dei semplici numeri... 
E per quanto si sforzi non sarò altro che una sequenza di numeri dispari
Perché allora desiderare qualcosa se non potremo mai averla accanto? 
Siamo come due numeri dispari... per quanto ci si sforzi a toccarsi ci sarà sempre un numero pari in mezzo a bloccare la strada...  Bisogna continuare a guardarsi da lontano oppure dovremo infine scegliere per un 
numero adiacente... per un numero pari...