27.5.11

Crazy Time

Per adesso e' tutta una lotta contro il tempo, tutto fatto di fretta....
e come al solito non vengo per niente aiutato dalla Provvidenza divina (?)
Esco di casa alle 7.00 e come al solito mi trovo davanti i classici rincoglioniti che fondono la macchina tra prima e seconda, ma ho notato che hanno la capacità straordinaria di calcolare la distanza per non prendere il rosso; infatti già da lontano loro vedono il semaforo verde e restano con la stessa patetica velocità e puntualmente sorpassano l'incrocio con l'arancione. 
E come al solito il contrasto di dietro (IO) si ritrova quel rosso sparaflesciato davanti.
Che poi quando guido sembra che tutta Messina esca. Mi passano davanti centinaia di persone, anziani con il bastone, cani, gatti, bambini con il triciclo, pezzi di cartoni volanti, alieni nascosti in corpi umani con un sorriso ebete che ti fa venire il riflesso del sole sugli occhi rischiando di farti investire... Insomma di tutto!
Dopo tre ore arrivo da Blockbuster -azienda ladra e bastarda- e perdo ogni volta tre ore per scegliere un film nonostante i titoli non cambino da anni! 
Così interminabili pomeriggi buttati a scegliere il noleggio, dopodiché vado per pagare e quella faccia di merda mi dice:
"Con un euro in più ne prendi un altro tzzzzt!"
Ritorno a ricercare (altra mezz'ora persa) ... vado alla cassa e fuggo di corsa in palestra.
Mi ritrovo molto probabilmente uno dei parenti del rincoglionito di prima e continuo a prendere tutti i rossi in base a quella teoria in cui resto sempre fregato T.T
Mi alleno in palestra e dopo di nuovo a casa...
Per lo scarso tempo che mi resta al posto di mettermi a cantare sotto la doccia inizio a ripetermi le classi forti dei verbi dell'antico tedesco oppure inizio a parlare di Alexander Pope o uno dei tanti...
... e la notte al posto di sognarmi paradisiaci luoghi tropicali mi ritrovo a scappare dalla peste e raggrupparmi con un gruppo di persone a raccontare storie porno in dieci giorni o a cercare di capire per quale cristo di motivo i germani invocavano formule magiche per guarire dei cavalli
che... #amarezza